Come effettuare la pulizia delle finestre di ogni tipologia

Come effettuare la pulizia di infissi e vetri per preservare le finestre.

I materiali con cui vengono prodotte le finestre possono resistere alle varie condizioni climatiche e agli agenti inquinanti, mantenendosi in buono stato per tanti anni. Questo non significa che siano indistruttibili. La pulizia delle finestre gioca un ruolo importante in tal senso: eliminare la polvere e i residui di smog le rende resistenti più a lungo. Ecco, quindi, che vogliamo darti alcuni consigli su come pulire le finestre in pvc, legno e alluminio correttamente.

Quanto e come pulire gli infissi

Pulire le finestre è noioso, vero? Come tante altre cose da fare in casa, le pulizie sono ben lontane dall’essere il massimo del divertimento. Anche se hai scelto per il tuo appartamento gli infissi più resistenti che si trovano sul mercato, la pulizia va effettuata periodicamente e con costanza.

come pulire le finestre in pvc

Mentre per gli infissi in legno si può addirittura suggerire di trattarli e riverniciarli una volta all’anno, per quel che riguarda i serramenti in pvc e in alluminio basta un’approfondita pulizia bimestrale. Tuttavia, ricorda che esistono contesti ambientali che mettono davvero a dura prova le tue finestre: lo smog, la pioggia acida e la salsedine non sono amiche dei tuoi infissi né dei vetri. Di conseguenza, è probabile che tu debba effettuare la pulizia con maggiore frequenza, se vivi in città caotiche o vicino al mare.

Quando devi pulire le finestre, evita le giornate nuvolose, perché noti meno macchie e alone; evita anche di lucidare i vetri quando batte forte il sole, perché si asciugherà tutto più in fretta, ma si faranno i fastidiosissimi aloni.

Pulire le finestre in pvc, alluminio e legno

Per pulire le finestre di qualsiasi materiale hai bisogno di pochi strumenti:

  • acqua
  • detergente neutro, aceto o bicarbonato
  • panni di cotone e in microfibra o camoscio
  • spazzole e spazzoline

Una cosa importante che devi ricordare è che sia per la pulizia dei serramenti sia per quella dei vetri hai bisogno di acqua tiepida e detergenti delicati. Questo perché le temperature troppo alte o le sostanze chimiche aggressive possono comunque rovinare le superfici.

Prima di tutto, con un panno di cotone leggermente umido procedi all’eliminazione dello strato più superficiale di polvere da vetri e serramenti. Poi, sempre con un panno morbido oppure con spazzole per vetri, continua con una pulizia profonda con acqua e sapone neutro. Per pulire a fondo gli infissi in pvc puoi anche aggiungere l’aceto all’acqua tiepida, rimuovere lo sporco dai fori di scarico con un’aspirapolvere per finestre o con uno spazzolino accuratamente. Prenditi cura delle componenti meccaniche lubrificandole con della vasellina alle parti meccaniche e copri eventuali graffi con la pasta polish. Per lucidare ben bene i serramenti in alluminio usa invece una miscela di acqua e bicarbonato, che non devi risciacquare. Anche per pulire i vetri, usa del detergente delicato, come il sapone di Marsiglia, e asciuga con un panno in microfibra o in camoscio.

Se effettuerai la pulizia regolarmente, vedrai che le tue finestre sembreranno sempre come nuove. Il fatto che siano resistenti non significa che non si formi lo sporco, che si annida sulle superfici più esposte, ma soprattutto tra le meccaniche e nei fori. L’accumulo di polvere e smog è antiestetico, ma scatena raffreddori, asma e allergie. Con la dovuta attenzione, noterai che le tue finestre saranno facili da pulire e dureranno a lungo in ottime condizioni.

Sono una copywriter e social media manager; tra un caffè e l’altro, una bozza e una foto su Instagram, scrivo recensioni di libri, racconti di viaggio e articoli sul web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *